logo Rugby Tots
< NEWS
03/10/2018

Attori per un giorno: la Seniores sul palco del Pergolesi con una Social Opera


Venerdì 28 settembre è andato in scena "Tutto è illusione nel mondo", una Social Opera inserita all'interno del Festival Pergolesi Spontini, uno spettacolo nato dalla fusione tra il mondo dell'educazione, quello scolastico, della disabilità e, grazie alla partecipazione della Seniores, anche dello sport. Hanno lavorato duramente dietro le quinte studenti del terzo e del quarto anno di tre scuole superiori di Jesi coinvolti dalla Fondazione in “Banco di scena”: i giovani del Liceo Artistico “E. Mannucci” hanno realizzato le scene dello spettacolo, gli studenti dell’I.I.S. “Marconi Pieralisi” indirizzo moda hanno realizzato i costumi, quelli del Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” si sono occupati della comunicazione, sotto la guida attenta di Gianfranco Frelli, di operatori teatrali esperti e dei loro insegnanti.

La scena dello sbarco degli Achei ha visto protagonisti i giocatori della Seniores, la formazione guidata da Mariano Fagioli, che è anche un educatore. Uno spettacolo che ha unito tanti mondi diversi attorno alla disabilità: oltre alla Fondazione Pergolesi Spontini, l'A.S.P. Ambito 9, il Comune di Jesi, Umea Unità Multidisciplinare Età Adulta, Asur Marche Av2 Jesi, Cooss Marche, Teatrococuje.it, la scuola, i danzatori di Motus Danza, il maestro Carlo Morganti al pianoforte, educatori e attori coinvolti nel laboratorio teatrale “OperaH". 

"Ho chiesto ai ragazzi se volessero partecipare - ci racconta coach Fagioli - e la loro risposta è stata positiva..ci tenevo davvero che come squadra lavorassero insieme per un progetto che vede coinvolti i ragazzi con disabilità mentale, che toccassero con mano questo mondo oltre ad altre realtà, dove si aiuta ma soprattutto si riceve tantissimo, credo sia stata per loro un'esperienza di gruppo molto forte".

In realtà non è la prima esperienza in cui i ragazzi del Rugby Jesi 70 fondono lo sport al sociale: nel Natale scorso infatti avevano fatto visita agli ospiti della Comunità Albachiara, non solo per gli auguri di rito ma anche per qualche sorriso e touche improvvisate!