logo Rugby Tots
< NEWS
23/01/2018

Nuovi interessanti progetti per i giovani del settore giovanile


Un aiuto per pagare le tasse universitarie ed inserirsi nel mondo del lavoro. Il Rugby Jesi 70 guarda anche al futuro dei propri atleti. Ed ecco le nuove iniziative illustrate dal presidente Luca Faccenda in una recente riunione con i giovani rugbisti che la prossima stagione passerano dalla Under18 alla Seniores: il club metterà a disposizione una borsa di studio completamente coperta dal club per chi si iscriverà all'università. Sì alla partecipazione economica del club alle tasse universitarie ma solo se il ragazzo dimostrerà prima di tutto l'impegno scolastico, poi quello sportivo.

Chi si affaccia nel mondo del lavoro invece avrà un supporto attraverso la rete della grande famiglia del rugby jesino e magari anche un'attività lavorativa da svolgere all'interno del club.

"Sono entrambe iniziative di grande impatto sociale per la nostra città oltre che per il club. Con il presidente Faccenda abbiamo deciso di investire tempo e denaro nei nostri giovani affinché diventino prima di tutto bravi studenti e lavoratori eppoi anche rugbisti...". Spiega così le due importanti iniziative promosse dal Rugby Jesi 70, Francesco Possedoni, RCS ossia il responsabile sviluppo club. "Saranno attivate già con i ragazzi del '99 della formazione Under18, che ne hanno già ricevuto comunicazione. Ora il club spiegherà i progetti nel dettaglio anche alle famiglie di questi giovani".

Non è la prima ne l'ultima iniziativa del club che fonde lo sport con il sociale: già da mesi la società accoglie giovani rifugiati che con un progetto lavorativo prestano servizio presso il club, impegnandosi in tante attività insieme ai volontari e lavoratori della club house.