logo Rugby Tots
< NEWS
11/10/2018

Si alza il sipario sulla Seniores. Società in crescita su tutti i settori


Dopo una lunga e meticolosa preparazione, la Seniores si appresta ad affrontare il primo passo del ritorno in serie B: domenica 14 ottobre parte ufficialmente la stagione 2018/2019 e i ragazzi di coach Fagioli sono già carichi per far bene sin dalla prima giornata di campionato contro il Modena.

Quali sono le carte in più che coach Fagioli si giocherà per questa stagione? Su tutti una rosa più ampia, da una parte rinvigorita dall'arrivo in prima squadra di giovani promesse dalla Under18, consolidando le presenze di alcuni giocatori che hanno già esordito positivamente nello scorso campionato di serie C come Matera, Lotito e Santarelli, e poi il ritorno da Pesaro di giocatori importanti come Scavone e Pierpaoli. Arriva sempre da Pesaro anche Battisti e ritorna a Jesi dal Bologna 1928 il fenomeno Eduje.

Mariano Fagioli carica i suoi in vista della prima giornata casalinga di una serie B riconquistata con tanta determinazione, ma soprattutto con la voglia di dimenticare l'esperienza di due stagioni fa: "Stavolta siamo consapevoli di essere all'altezza della categoria, siamo rinforzati nell'organico ma anche nell'entusiasmo perché abbiamo disputato un ottimo campionato in C fino alla vittoria e al salto di categoria".

Rinnovato entusiasmo ed un organico da serie B: "Siamo della categoria, sono estremamente fiducioso e non voglio illudere nessuno ma penso che questa squadra possa centrare l'obiettivo della salvezza".

La Seniores (confermati Nicola Pulita capitano e Matteo Albani allenatore in seconda) inizia in salita questo campionato per via di qualche infortunio, nonostante la preparazione sia iniziata con largo anticipo. E' ancora in fase di recupero Loccioni, dopo la rottura del crociato della scorsa stagione, e anche Feliciani non è in forma. "Siamo comunque pronti a mettere in campo la migliore prestazione consapevoli di affrontare una squadra - Modena - che ha militato in A ed è tra le formazioni più esperte della serie B che punterà a stare in alto nella classifica. Ma noi ce la giocheremo alla pari", rassicura coach Fagioli.

Nel frattempo sul fronte societario buone notizie: il piano triennale avviato l'anno scorso dal responsabile sviluppo club, Francesco Possedoni, è decisamente a buon punto e con anticipo su diversi degli obiettivi prefissati: il ritorno in B della Seniores, la partecipazione della formazione Under16 ai battage per l'Elite, "un'esperienza davvero importante grazie al confronto con realtà forti ed esperte" come confermato dal capitano Simone Faccenda e dal coach Mirco Paradisi.

Poi, una squadra femminile più numerosa (tra loro tante nuove giocatrici da 20 a 47 anni) e in costante crescita allenata da questa stagione da Andrea Angelucci e pronta per la Coppa Italia (si inizia il 28 ottobre).

Ma l'ampliamento della base, anche grazie al nuovo progetto (Rugbytots) di sviluppo della motricità nei bimbi da 2 anni e mezzo a 5, in tutto una quarantina, e la crescita dei tesserati dal minirigby al settore giovanile, è motivo di orgoglio per il presidente Luca Faccenda, che ha visto il club crescere sotto tutti gli aspetti. Tanta e qualificata la formazione per i tecnici, nuovi approcci grazie alla presenza di Marco De Rossi, i giovani della 18 sempre guidati dall'esperto Ernesto Ballarini - entrambi proseguono infatti la collaborazione con Jesi - danno ancor più stimoli a tutta la grande famiglia del Rugby.

Non poteva mancare l'in bocca al lupo dell' amministrazione comunale: "Non importa se si vince o si perde, quando scenderete in campo darete il massimo e metterete in pratica dei valori che questo club vi ha impresso", queste le parole dell'assessore allo sport Ugo Coltorti ha rivolto alla squadra.

Appuntamento domenica 14 ottobre al campo Latini alle ore 15.30 per tifare i Leoni!